La partita, Notizie

Tutto facile per il Caltagirone, Buoncompagni: «La mia squadra è in continua crescita»

Marcatori: Giaquinta (37′ p.t), Cinnirella (38′ p.t.), Giarratana S. (52′ s,t)
Caltagirone: Parlabene, Travaglianti (82′ Galanti), Cinnirella (85′ Di Martino), Manuello, Giarratana S., Buttiglieri, Navanzino (71′ Ferrera), Dampha (64′ Giarratana R), Giaquinta, Ruscica (48′ Lamarana), Amadou. A disp: Polessi, Di Martino, Galanti, Ferrera, Conti, Giarratana R., Giordanella, Castania, Lamarana. All: Buoncompagni
Frigintini: Campo, Leone, Campailla, Buscema, Barilla (’62 Corallo), Fidone, Ruta, Bonomo (85′ Puccia), Incardona, Palacino (83′ Di Lorenzo), Garaffa. A disp: Caccamo, Di Lorenzo, Calabrese, Corallo, Puccia, Iemmolo, Pianese. All: Di Martino Russo
Arbitro: Campisi (sez. Siracusa). Assistenti: Gallea-Varisano (sez. Agrigento)

Tutto facile per i biancorossi che davanti al pubblico di casa, vincono 3  a 0 sul Frigintini di mister Di Martino Russo. Nei primi minuti il Caltagirone studia le mosse giuste per far male all’avversario, dopo, sale in cattedra e inizia ad imbastire azioni pericolose per andare a rete, al 37′ è Giaquinta (in foto) il primo marcatore di giornata, tiro forte dell’attaccante calatino che raccoglie un assist di Manuello. Un minuto dopo ancora in gol il Caltagirone, assist di Travaglianti per Cinnirella che manda in rete. Frigintini mai pericoloso, normale amministrazione per Andrea Parlabene. Nella ripresa la musica non cambia, i biancorossi chiudono la partita al 52′ con Stefano Giarratana che di testa raccoglie un cross di Dampha. Più tardi, ancora propositivi i biancorossi con Dampha e Giarratana R, ma è bravo l’estremo difensore avversario a bloccare. Finisce così una partita a senso unico che manitiene il Caltagirone saldo in seconda posizione in classifica, nel prossimo turno il big match al “Pino Bongiorno” contro la capolista Ragusa.

Soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi mister Buoncompagni che a fine gare non risparmia elogi per tutto il gruppo: «Inizialmente abbiamo cercato le misure e la quadratura giusta per andare a segno, poi abbiamo sviluppato il nostro solito gioco. Non è mai facile, perchè tutte le squadre sono insidiose e possono creare pericoli. Noto che la mia squadra partita dopo partita continua a crescere e dà segnali di miglioramento, questo è un buon segno. Non dobbiamo abbassare la guardia e rimanere concentrati contro qualsiasi avversario. Domenica affronteremo il Ragusa, in settimana lavoreremo per farci trovare pronti».

 

Diletta Sirna

Share

Lascia un commento