La partita, Notizie

Coppa Italia, Caltagirone superlativo ad Enna. Buoncompagni: «Soddisfatto, ma non è ancora finita»

Marcatori: 45’Giaqunta (C), 55′ Ascia (C), 90’+5′ Caputa (E).
Ammoniti: Alberti (E), Travaglianti (C), Cinnirella (C), Ruscica (C), Giaquinta (C).
Enna: Fazzi, Platania (37′ Liuzzo), Russo, Alberti, Italiano, Lombardo (54′ Bertuccio), Amore (59′ Caputa), Tourè, Diop (87′ Scuderi), Torcivia (70′ Vicari), Mannino.
A Disp: Sprone, Liuzzo, Caputa, Castellana, Bertuccio, Minacapelli, Vicari, Carabotta

Caltagirone: Parlabene, Travaglianti, Cinnirella, Giordanella (76′ Ferrera), Giarratana S., Buttiglieri, Navanzino (85′ Giarratana R), Dampha, Ascia (87′ Castania), Ruscica (76′ Lamarana), Giaquinta (67′ Manuello). A disp: Polessi, Di Martino, Galanti, Manuello, Ferrera, Giarratana R., Conti, Castania, Lamarana. All: Buoncompagni
Arbitro: Cilio (sez. Palermo). Assistenti: Pedalino e Balletti (sez Agrigento)

Vince e convince il Caltagirone in scena allo stadio G. Gaeta di Enna contro la squadra di mister Cosimano, gli uomini di Buoncompagni dominano a tratti un match che ha regalato diversi spunti palpitanti. I biancorossi al completo al cospetto della capolista dimostrano di non essere la squadra che qualche domenica fa è stata sconfitta a Enna nel match di campionato. I padroni di casa provano subito ad impensierire Parlabene,  Diop raccoglie un cross e manda la sfera sopra la traversa. Al 12′ palla gol clamorosa per Dampha, il numero 8 biancorosso dopo una giocata solitaria da centrocampo, davanti porta non riesce ad indirizzare la palla alle spalle di Fazzi. Qualche minuto più tardi tiro di Giaquinta al volo di poco sopra la traversa. Al 38′ ancora Dampha serve splendidamente Navanzino che in area spreca un’occasione importante.  Al 45′ arriva il gol del vantaggio firmato Alex Giaquinta, l’attaccante è lesto a cogliere una ribattuta del portiere su tiro di Navanzino. Nella ripresa l’Enna prova ad accorciare le distanze con Torcivia e Diop ma Parlabene blocca tutto, l’estremo difensore calatino non ha concesso nulla per tutta la gara. Al 55′ altro gol biancorosso con Davide Ascia che con una splendida punizione a giro mette alle spalle di Fazzi. Più avanti ancora Ascia e Manuello hanno la possibilità di chiudere i giochi ma non riescono a concretizzare le pericolose azioni imbastite. Al 78′ il signor Cilio di Palermo assegna il penalty all’Enna, sul dischetto Caputa spreca la palla del possibile 1-2.  Al 95′ i gialloverdi vanno in gol con Caputa che mette alle spalle dell’incolpevole Parlabene. Triplice fischio e tutti sotto la doccia, in attesa della gara di ritorno al “Pino Bongiorno”.

Soddisfatto a fine match mister Buoncompagni per la prestazione dei suoi ragazzi, nonostante l’amarezza per il gol preso:«Partita a tratti dominata, la squadra ha creato molto, sono soddisfatto. Non dobbiamo mai rilassarci, abbiamo preso un gol per poca concentrazione e questo non deve mai accadere, fino all’ultimo dobbiamo lottare. La squadra ha riscattato la sconfitta in campionato, a testimonanza che in quella occasione eravamo rimaneggiati e non al top, questo è il vero Caltagirone».

Diletta Sirna

Share

Lascia un commento